Tellco Logo
Congedo sabbatico e previdenza: pianificare per tempo conviene

Congedo sabbatico e previdenza: pianificare per tempo conviene

22.08.2018 |

Chi riesce a realizzare il proprio sogno di un congedo sabbatico, dovrebbe regolamentare per tempo aspetti quali assicurazioni e previdenza. Scoprite qui le raccomandazioni di Tellco SA su come evitare che il congedo sabbatico si riveli un boomerang finanziario.

 
In tanti desiderano almeno una volta usufruire di un congedo sabbatico. Che si tratti di una pausa lavorativa per maternità più lunga, un lungo giro intorno al mondo o un perfezionamento professionale intensivo: il congedo sabbatico al giorno d’oggi non è più una rarità. Alcuni possono usufruire di un congedo non pagato, altri devono disdire il rapporto di lavoro affinché il sogno possa diventare realtà. Quale che sia la soluzione: l’ideale è pianificare la vostra previdenza con un anno di anticipo, in modo tale che i vostri tre pilastri rimangano stabili

Intendete usufruire di un congedo non pagato?

 
Molti datori di lavoro sono disponibili a venire incontro ai collaboratori che nutrono questa esigenza. A tale scopo, il più delle volte viene proposta la forma del congedo non pagato: il rapporto di lavoro rimane in essere, tuttavia vengono sospesi temporaneamente i pagamenti del salario. Se il congedo non pagato ha una durata inferiore a 30 giorni, non cambia nulla per le assicurazioni e la previdenza. Tuttavia, nel caso di un congedo sabbatico di durata superiore a un mese, l’assicurazione contro gli infortuni, l’AVS e la cassa pensione devono essere regolamentate. Le nostre raccomandazioni:
Aspetti da considerare in caso di congedo non pagato
AVS, AI e IPG Con la sospensione del pagamento del salario, non verranno più corrisposti nemmeno i contributi per le assicurazioni sociali. Vi invitiamo pertanto a contattare la vostra cassa di compensazione AVS per verificare che paghiate contributi AVS in un importo sufficiente (almeno CHF 478 all’anno). In seguito avrete cinque anni di tempo per compensare eventuali lacune previdenziali.
Cassa pensione La vostra copertura dei rischi di invalidità e decesso in seguito a malattia o infortunio terminerà un mese dopo l’ultimo pagamento del salario. Tuttavia, a seconda della cassa pensione, potrete prorogare solo la copertura dei rischi o anche la quota di risparmio, a vostre spese. In tal caso, dovrete pertanto pagare sia la quota di vostra competenza sia quella di competenza del vostro datore di lavoro. Vi invitiamo a discuterne per tempo con la vostra cassa pensione e il vostro datore di lavoro.
Malattia e infortunio Per i rischi malattia e infortunio dovrete provvedere autonomamente alla previdenza. La copertura della vostra assicurazione contro gli infortuni terminerà 30 giorni dopo l’ultimo pagamento del salario. Tramite una cosiddetta assicurazione convenzionale, potrete prorogare la copertura fino a sei mesi, a vostre spese. La procedura è analoga anche per l’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia.

Intendete disdire il rapporto di lavoro?

 
Se intendente disdire il vostro rapporto di lavoro per usufruire di un congedo sabbatico, tutte le assicurazioni obbligatorie termineranno al più tardi 30 giorni dopo la cessazione del rapporto di lavoro. Da questo momento in poi sarete pertanto responsabili della copertura dei rischi e della previdenza. Le nostre raccomandazioni:
Aspetti da considerare in caso di disdetta
AVS, AI e IPG Vi invitiamo pertanto a contattare la vostra cassa di compensazione AVS per verificare che durante il congedo sabbatico paghiate contributi AVS in un importo sufficiente (almeno CHF 478 all’anno). In seguito avrete cinque anni di tempo per compensare eventuali lacune previdenziali.
Cassa pensione Venuta meno la presenza di un datore di lavoro, dovreste investire i vostri averi nella cassa pensione su un conto di libero passaggio presso un’assicurazione o una banca. Non potrete più versare contributi e non godrete più di alcuna copertura dei rischi. Non appena riprenderete a lavorare, potrete colmare le lacune previdenziali sorte tramite un riscatto nel secondo pilastro. Dovreste coprire i rischi invalidità e decesso con un’assicurazione privata.
Malattia e infortunio La copertura della vostra assicurazione contro gli infortuni terminerà 30 giorni dopo l’ultimo pagamento del salario. Fino a quando rimarrete registrati in Svizzera, l’assicurazione di base tramite la cassa malati sarà obbligatoria; inoltre è consigliabile stipulare un’assicurazione contro gli infortuni e un’assicurazione d’indennità giornaliera privata, nel caso in cui dobbiate affrontare una lunga malattia o un’invalidità
Pianificate un congedo sabbatico o avete delle domande? I nostri esperti di previdenza saranno lieti di fornirvi una consulenza.


×
© Tellco SA
Tellco SA, Bahnhofstrasse 4
Casella postale 713, CH-6431 Svitto
t +41 58 442 12 91, info@tellco.ch
LinkedIn
Switch: Mobile / Desktop
© Tellco SA